OLIO DI IPERICO



OLIO DI IPERICO







Per Natale mia cognata mi ha regalato una bottiglietta rossa con dentro un olio di cui non avevo mai sentito parlare: l'olio iperico.
E' stato un dono graditissimo, perchè ben si sposa con la mia passione e perchè questo olio è antichissimo e miracoloso. Insieme al dono c'era un foglietto illustrativo che testa così:
L'olio di iperico chiamato anche olio di s.giovanni o olio santo è conosciuto fin dall'antichità per le sue molteplici proprietà. Di fatto si sa che i templari e l'ordine dei cavalieri di s.giovanni usava l'olio santo per lenire le ferite dei combattenti durante le battaglie e sotto forma di bevanda per dare il buonumore ed il coraggio necessari per combattere. La stessa pianta era famosa nel nord europa come "cacciadiavoli" per cui veniva e ancora oggi appesa alla porta di casa come protezione.
L'unguento è composto da olio di girasole biodinamico in cui sono disciolti tutti i principi attivi dell'iperico attraverso la macerazione sotto esposizione alla luce solare. Le caratteristiche più evidenti sono il tipico colore rosso e il suo inconfondibile odore.
uso esterno:
scottature, ferite
dolori articolari - reumatismi
macchie della pelle
psoriasi
idratante pelle viso e corpo
anti age
piaghe da decubito
smagliature - cicatrici
segni provocati dall'acne
mani screpolate
punture di insetti
capelli deboli e fragili
Può essere assunto anche per via orale per la cura di:
acidità gastrica
problemi intestinali
antidepressivo- riequilibrante del tono dell'umore
sbalzi di umore in menopausa
Detto ciò ragazze, vi dico quello che so perchè mi sono documentata in merito, e le mie impressioni. La cosa che ha destato più clamore è stata quella che un tempo questo olio fu bandito perchè la sua funzione era così importante e riconosciuta che OSCURAVA altri prodotti cosmetici di costo elevato. Insomma per farvela breve, creme costosissime avevano lo stesso effetto di questo olio da due lire. Difficile da digerire immagino.
Ha inesplicabili funzioni di "benessere" sugli stati emotivi, ma vi confesso che non ho assolutamente il coraggio di trincarlo.
Lo sto adoperando la sera sul viso prima della crema notte e non mi ha dato nessun problema, nè di profumo, nè di assorbimento che è pressochè immediato.
L'iperico è un vegetale sicuro, ma non per questo dovete tracannarlo: l'unica controindicazione è la fotosensibilità durante l'esposizione ai raggi solari, per cui è consigliato, durante l'assunzione, limitare l'esposizione al sole.
In termini pratici: con i tempi che corrono, mai più senza iperico:)
Stella cadente.

5 commenti:

Dony1 ha detto...

Ma come mi è potuto sfuggire!!!! GRAZIE Lisa! Ho l'olio di Argan,di jojoba,di lino,di germe di grano,ma questo.....

Ambra Beauty ha detto...

Lisa! Passa da me... c'èunpremio per te! ^_^

Manuki ha detto...

che post interessante!!!
Chissà che oggi non ci scappi un giretto in erboristeria!
Mi piacerebbe che lo provasse anche il mio papà che soffre di psoriasi!

Lisa ha detto...

Eh si Dony,
era sfuggito anche a me:)

@Manuki: prendilo te lo consiglio vivamente

Anonimo ha detto...

come si applica?

Related Posts with Thumbnails